MAP

A Multidisciplinary Approach to tackle, screen, recognize and treat the different forms of Perinatal Violence

MAP – Un approccio multidisciplinare per affrontare, individuare, riconoscere e trattare le diverse forme di violenza perinatale – è un progetto europeo che pone l’obiettivo sulla violenza perinatale, ovvero su tutte le forme di violenza (fisica, sessuale, psicologica, economica) che una donna può subire durante la gravidanza e nei primi periodi successivi alla nascita del figlio o della figlia, oltre che ai traumi che possono riemergere durante la gravidanza a seguito di violenze subite in passato.

L’obiettivo del progetto MAP, guidato da Ares 2.0, società specializzata nella ricerca in ambito socio-economico e nell’attività di comunicazione sociale ed istituzionale, si pone l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi forniti dai professionisti coinvolti nel sistema sanitario e sociale, alle vittime e alle potenziali vittime di violenza perinatale.

Il Melograno ha preso parte al Progetto attraverso attività di docenza, preparazione di materiali, supervisione e consulenza.

 

Per approfondire il progetto

Partner

ARES2.0 srl (IT) è specializzata nella comunicazione istituzionale e nello sviluppo di strumenti formativi e campagne di comunicazione per l’inclusione e il sostegno delle categorie svantaggiate. L’azienda ha già implementato compiti simili in diversi progetti finanziati dall’UE rivolti a target sensibili, tra cui bambini e donne vittime di violenza.

Il Melograno (C.I.M.N.) è un’organizzazione no-profit che dal 1983 svolge (a) attività di informazione, cura e sostegno alla donna dalla gestazione alla prima infanzia; (b) attività formative sui temi della nascita e della prima infanzia; (c) promozione di una nuova cultura della maternità, della nascita e della prima infanzia, secondo le indicazioni dell’OMS.

Horizon Service (IT), Dinamika Centre (BG), KWC (GR) and Zavod Odprta Dlan Trbovlje (SL) sono ONG locali ben radicate e in prima linea nel contrastare la DV, offrendo consulenza, percorsi terapeutici e protezione alle vittime. Gestiscono anche rifugi per donne e bambini vittime di violenza.

Associazione Studi Locali (IT) è un’organizzazione no-profit di studiosi dell’Università La Sapienza di Roma che mira a promuovere nuovi modelli di valutazione delle politiche pubbliche, con particolare attenzione all’innovazione sociale e alle pratiche di welfare comunitario.