Anno 2015

Il progetto è dedicato alla maternità delle donne migranti, con l’intento di facilitare il superamento delle difficoltà sociali e culturali che si trovano ad affrontare durante il percorso della nascita di un figlio, favorire l’instaurarsi di una positiva relazione con il bambino, promuovere l’accoglienza, il rispetto e la valorizzazione delle diverse culture.

logo culle colorate

Nasce dall’esperienza diretta dell’associazione, ma anche dai numerosi studi che documentano il disagio che le donne migranti esprimono, pur nella diversità delle loro condizioni, nel partorire, nell’allattare e nel crescere un bambino in un paese diverso da quello di origine.

Intende pertanto potenziare la rete di accoglienza e supporto alla maternità per le donne migranti, integrando quanto già svolto sul territorio, in particolare dai servizi consultoriali, con azioni di accompagnamento, informazione e sostegno nel periodo gravidanza-primi anni di vita del bambino, al fine di attivare nelle donne migranti la percezione di poter essere protagoniste attive del proprio percorso di vita e fonte di ricchezza culturale e sociale per l’intera comunità.

Il progetto, finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Fraternità: promozione di nuove frontiere per l’integrazione sociale” e realizzato in collaborazione con il Municipio Roma I Centro e il Distretto I Asl RMA, si concretizza nel territorio del Municipio Roma I Centro e in particolare nell’area territoriale che fa riferimento al Consultorio S. Giovanni dell’ASL ROMA A, individuata per l’elevata presenza di madri migranti.

Le azioni previste per la realizzazione del progetto si svolgono presso la Scuola Di Donato – Polo Intermundia e presso il centro SaMiFo (Salute Migranti Forzati)

Progetto concluso il 31 agosto 2015

Scarica i materiali informativi sulla gravidanza e la nascita nelle diverse lingue

Testo arabo

Testo bangla

Testo cinese

Testo francese

Testo inglese

Testo italiano